Giovanni e Laura volontari a 70 anni: una ragione in più per amarsi

0

Giovanni balla con Laura un brano di Nicola Di Bari e le sussurra all’orecchio “T’amo e t’amerò”.
Sono passati 54 anni da quella festa e il titolo di quella canzone sembra sia stato non solo una promessa, ma anche una profezia.

72 anni lei e 77 lui, 4 figli, 8 nipoti. Vivono a Ruvo di Puglia (BA).
Laura Longone casalinga e mamma, appassionata da sempre di musica, speaker radiofonica per Radio Italia e Radio Ruvo Web.
Giovanni Chiarulli camionista, appassionato da sempre di Laura.

Da 15 anni fanno volontariato insieme. Ogni giorno, oltre ad essere genitori e nonni, sono anche volontari.
Laura ha cominciato quando sua madre si è ammalata di Alzheimer; ha scelto di ospitarla e assisterla nella sua casa per molti anni, cominciando ad offrire il suo tempo anche per lo Sportello
Bari
“Aiutare chi aiuta”, che opera nel distretto di Ruvo-Corato-Terlizzi (BA).
Ancora oggi per due giorni a settimana all’Ospedale di Pietà di Ruvo Laura garantisce il suo ascolto allo Sportello, provando ad aiutare chi si trova ad affrontare la malattia per la prima volta.
È anche volontaria Caritas, fa animazione in due case di riposo di Ruvo e serve e cucina per la mensa dei poveri.
Giovanni l’accompagna, l’aspetta, va a prenderla, per assicurarsi che non si stanchi, e ogni giorno va a casa di una signora molto anziana rimasta sola a portarle il pranzo. Facendo a 77 anni le scale senza ascensore.
Entrambi sono soci dell’Associazione “Noi per voi” che dal 2012 tenta di stimolare la solidarietà nel territorio, diffondendo convivenza fraterna e cooperazione fra i soci e i cittadini newzpharmacy.com. Per loro organizzano vari eventi, si occupano della raccolta alimentare, allestiscono il Natale.

Fin da bambina Laura aiutava sua zia, le amiche, sua madre che a sua volta aiutava chi tra le sue conoscenze viveva momenti di difficoltà. La sua vocazione al volontariato non le è stata insegnata, non l’ha imparata, l’ha sentita da sempre. È stato un richiamo costante che ogni giorno l’ha portata ad accorgersi dell’altro.
Quando lavorava in radio, aveva istituito l’annuncio nascite e aveva scelto di coinvolgere la aziende chiedendo loro di donare un premio alle neo-mamme. Senza dirlo a nessuno, cercava di selezionare sempre le donne che vivevano una situazione economica difficile.
Giovanni si è avvicinato al volontariato per amore di Laura, è stato trascinato dalla sua passione, spesso cerca di facilitarle il lavoro, di dividere la fatica.
Sono due persone che hanno saputo fare salvo l’entusiasmo, moltiplicandolo all’infinito. E che ogni sera, quando si ritrovano con la testa su due cuscini ancora vicini, hanno una ragione in più per apprezzarsi, per sentirsi vivi. Per amarsi e per amare.

Quando hanno compiuto 50 anni di matrimonio, Laura ha chiesto alla radio di dedicare a Giovanni “T’amo e t’amerò”, per non dimenticare e per rinnovare il legame e la gioia.
Forse il segreto per invecchiare senza dolore è la generosità, la ricchezza d’animo, la voglia di vivere, il piacere di condividere e di dare. Del resto il tempo ha un valore relativo per chi ogni giorno vive negli occhi degli altri una piccola promessa di eternità.