Racconti di se

PROGETTO PRESENTATO DA
Author picture
CONTATTI E PROFILI SOCIAL

Descrizione del Progetto

L’attuale contesto di emergenza sanitaria porta con sé conseguenze rilevanti sul benessere individuale dei ragazzi e degli adolescenti. Gli effetti psicologici e sociali della pandemia in atto hanno un impatto significativo sulla salute mentale e per questo è bene implementare azioni di sostegno psicologico per fronteggiare situazioni di fragilità, insicurezza, stress e ansia. A tal scopo il progetto si prefissa l’obiettivo di creare uno spazio di ascolto e accoglienza, ma anche di intervento individuale e di gruppo per fornire strategie utili per affrontare momenti di criticità. Attraverso la tecnica comunicativa dello “storytelling”, e quindi del “comunicare attraverso il racconto”, i ragazzi saranno guidati a far emergere le loro emozioni partendo dal racconto di sé, del proprio vissuto e delle proprie fragilità e paure. Lo storytelling può diventare un utile strumento terapeutico attraverso cui individuare, esprimere e curare le difficoltà che i ragazzi stanno vivendo. Gli scopi sono: attivare l’immaginario, la proiezione del proprio mondo interno, l’immedesimazione, la condivisione emotiva, la risoluzione di conflitti interiori, l’unità gruppale; aiutare i minori a sentirsi protagonisti di questo tempo, favorire il confronto su eventi come la DAD e l’isolamento; rielaborare il vissuto di adolescenza ai tempi del Covid, con emozioni, insegnamenti appresi, difficoltà e risorse sviluppate; creare un racconto; promuovere volontariato e rete con scuola-famiglia.

Obiettivi

1

Gli scopi sono: attivare l’immaginario, la proiezione del proprio mondo interno, l’immedesimazione, la condivisione emotiva, la risoluzione di conflitti interiori, l’unità gruppale; aiutare i minori a sentirsi protagonisti di questo tempo, favorire il confronto su eventi come la DAD e l’isolamento; rielaborare il vissuto di adolescenza ai tempi del Covid, con emozioni, insegnamenti appresi, difficoltà e risorse sviluppate; creare un racconto; promuovere volontariato e rete con scuola-famiglia.

2

Il progetto è stato pensato per poter essere svolto sia da remoto sia in presenza in modo da permettere la partecipazione anche in caso di restrizioni sanitarie. È replicabile nella sua forma e si adatta all’età dei ragazzi. Gli adolescenti hanno bisogno di essere sostenuti nell’esplorazione delle proprie emozioni e nella consapevolezza del proprio io, soprattutto in seguito a questo momento storico così critico

Vuoi proporre il tuo supporto al Progetto?

Ciao, come possiamo aiutarti?
Seleziona il canale che preferisci per parlare con noi.